Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo

Menu
Sei in: Home / Notizie / Eventi

ART BONUS Raccolta fondi per il Convegno di Studi piceni (14-16 novembre 2019)

Sono trascorsi ormai vent’anni dall’ultimo evento significativo dedicato alla civiltà picena, che ha visto la nostra regione protagonista sulla scena internazionale con la mostra “Piceni popolo d’Europa”, inaugurata a Francoforte sul Meno, allestita anche ad Ascoli Piceno, Teramo, Chieti e Roma e seguita da un importante simposio scientifico.

Dopo quel basilare lavoro, molte indagini sul terreno e nei musei marchigiani sono state avviate da Università italiane ed europee, impegnando un gran numero di giovani studiosi, “cervelli” che cercano coraggiosamente di rimanere a operare nel nostro Paese, impegnandosi nella ricerca scientifica nel campo umanistico. I tempi sono ormai maturi per presentare i risultati scaturiti dalle ricerche, che scrivono nuovi capitoli della storia della nostra regione, dei suoi rapporti con altre civiltà dell’Italia preromana e degli intensi contatti con comunità insediate a nord delle Alpi e sul Mediterraneo. La storia della nostra regione nel primo millennio a.C. va assumendo contorni sempre meglio definiti, che è opportuno valutare in un convegno internazionale con il contributo di studiosi da molti paesi europei.

Il convegno sui Piceni è previsto in Ancona dal 14 al 16 novembre 2019 per iniziativa di un comitato scientifico che comprende studiosi autorevoli, Soprintendenti e funzionari degli enti marchigiani preposti alla conservazione e alla tutela del patrimonio culturale e non ultimo il Museo Archeologico Nazionale delle Marche di Ancona che organizza l’evento.

Nel corso di tre giornate fitte di interventi, 85 studiosi, provenienti dagli Atenei ed enti di ricerca italiani ed europei indicati in calce, presenteranno presso il Museo Archeologico Nazionale delle Marche di Ancona 44 interventi e 12 poster, per illustrare le importanti novità scaturite dall’ultimo ventennio di ricerche. I contributi confluiranno nel volume degli atti, la cui pubblicazione è prevista a un anno dal convegno.

Enti rappresentati al convegno

Università degli Studi di Bologna, Firenze, Napoli Federico II, Napoli L’Orientale, Milano Cattolica, Perugia, Roma Sapienza, Roma Tor Vergata, Viterbo e Urbino; Basilea, Goethe-Universität (Frankfurt am Main), Gent, Queen’s University (Belfast), Centre national de la recherche scientifique (Paris), École des Hautes Études en Sciences Sociales (Paris), Römisch-Germanisches Zentralmuseum (Mainz). E, inoltre, il Dipartimento Scienze Umane e Sociali, Patrimonio Culturale del CNR, Direzione territoriale delle reti museali di Abruzzo e Molise, Museo delle Civiltà di Roma, SABAP Bologna, SABAP Marche, SABAP Napoli.